Il silicio lascia il posto alla plastica

Il boom mondiale del fotovoltaico ha aumentato a dismisura la domanda di silicio facendo rialzare il prezzo della materia prima. Se da un lato la maggiore domanda di pannelli solari spinge alla concorrenza le imprese e al ribasso dei prezzi di vendita dei prodotti finiti (pannelli solari FV), dall’altro il collo di bottiglia degli input potrebbe imporre un vincolo rigido dal lato produttivo sul costo della materia prima.

Pannello fotovoltaico in plastica, film fotovoltaicoLa soluzione al futuro problema arriva direttamente dal mondo della ricerca e della scienza dei materiali tramite le sperimentazioni sui semiconduttori organici. Detto in altri termini, stiamo parlando di pannelli solari in plastica. Sono già stati realizzati prototipi di pannelli solari sostituendo il silicio con una speciale “plastica” in grado di svolgere la medesima funzione fotovoltaica.

La prestazione dei pannelli solari lievemente inferiore rispetto a quelli in silicio ma, in compenso, hanno costi produttivi notevolmente inferiori.

Come funzionano:

      la combinazione di due film plastici ultrasottili, un “accettore” in grado di ricevere elettroni, ed un “donatore” che li cede, permette di ottenere una pellicola fotovoltaica dello spessore di 100 nanometri (un decimmillesimo di millimetro). I contatti elettrici integrati nel pannello permettono di raccogliere i Watt prodotti dalle celle fotovoltaiche per alimentare direttamente dispositivi, convogliarli verso sistemi di accumulo o riservarli nella rete elettrica. Lo sviluppo di sistemi con maggiore efficienza potrebbe trovare applicazioni anche sui veicoli elettrici.

Pannelli fotovoltaici plastici su tetto, pannelli solari, produzione energia elettricaI futuri pannelli solari in plastica avranno diversi vantaggi pratici. Sono semitrasparenti resistente e flessibile e potremmo vedere,     pertanto, la realizzazione di migliaia di metri quadrati di celle solari che potranno essere spalmate su supporti come tende, pareti e moltissime altre superfici, sui vetri posti in posizione verticale verso sud e su qualsiasi area esposta al sole. La flessibilità sarà una caratteristica molto importante per la diffusione del fotovoltaico in chiave mobile.

Attenzione però ai facili entusiasmi. Per i prossimi anni i pannelli solari FV in vendita resteranno sempre basati sul silicio. I semiconduttori organici sono tecnologie sperimentali attualmente allo stadio di ricerca. Ci consentono soltanto di guardare con ottimismo al futuro e ci dimostrano, ancora una volta, l’importanza della ricerca scientifica.

Il silicio lascia il posto alla plasticaultima modifica: 2011-06-21T14:00:00+02:00da glarocca

Lascia un commento