Cucine solari, un’alternativa efficace e poco costosa.

L’Africa da anni è al centro di un dibattito internazionale che mette in evidenza il problema della sopravvivenza della stessa popolazione. Ogni anno muoiono milioni di abitanti gran parte dei quali sono bambini di età inferiore ai 5 anni a causa di mal nutrizione, dissenteria, malattie generiche.

Cucina solare parabolica, risparmio energetico, ambiente, energie rinnovabili, fotovoltaico

Non solo il processo di deforestazione/desertificazione provocati dalla raccolta della legna, sommato ai cicli di siccità e ai cambiamenti climatici, è diventato un grave problema.  Basti pensare che la legna alcune volte è più cara del cibo che si cucina. Il problema dell’acqua diventa sempre più grave. Questo problema può essere ridotto, parzialmente mediante l’utilizzo di energie rinnovabili e, in particolare dell’energia solare, abbondante in questi paesi.

La natura gratuita dell’energia solare fornisce ovvi vantaggi alle aree di grande insolazione e bassissime risorse economiche. L’utilizzo gratuito dell’energia solare, la sterilizzazione delle acque diventerebbe accessibile a tutti, e non come finora, un lusso per chi ha abbastanza legna o kerosene per bollire l’acqua. Infine il fatto di cucinare con legna secca porta le donne a respirare una grande quantità di fumo, con le conseguenti malattie respiratorie.

Le associazioni di volontariato Salvambiente e Oltreilconfine di TREZZANO s/N (MI) hanno deciso di promuovere la spedizione di cucine solari in Africa, Asia e Latinoamerica. Lo scopo è quello di dotare queste popolazioni di questa tipologie di cucine solari che hanno un basso costo, poco peso e facile trasporto, semplice montaggio e scarsa manutenzione. In particolare le cucine “solari paraboliche” sono state sviluppate dal Gruppo di Aiuto allo Sviluppo della Scuola di Formazione Professionale di Altötting, Germania.

La cucina solare parabolica abbisogna di insolazione e di uno spazio sgombro e protetto dal vento. Il riflettore parabolico concentra i raggi del sole sulla parabola e la riscalda. Può raggiungere una temperatura di 200°c, e conseguentemente, oltre a cucinare, permettono di infornare e friggere.

Obiettivo finale  

Dotare di energia solare dispensari, scuole e comunità rurali di questi paesi. Oltre 15.000 di queste cucine  paraboliche sono già state distribuite in oltre 80 paesi di tutto il mondo. Sono stati anche iniziati dei progetti per la costruzione locale di questi tipi di cucina.

Fonti: www.oltreilconfine.it,

         www.spegnillospreco.org

 

Cucine solari, un’alternativa efficace e poco costosa.ultima modifica: 2012-09-25T11:57:00+02:00da glarocca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento