Solare FV super. Preoccupati produttori da fonti tradizionali

 

Da quando il fotovoltaico ha iniziato a credere effettivamente sulle sue forze ha iniziato una gara contro tutti per cercare di essere la prima fonte di energia. Inizialmente il problema numero uno che sembrava insormontabile era quello del prezzo troppo alto e per questo riceveva enormi incentivi. Tutto questo veniva fatto perché si pensava ad una limitata diffusione.  

v conto energia,grid parity,fotovoltaico,fv,pannelli solari

Nel giro di pochi anni però tutto è cambiato. Il solare è esploso. L’industria solare ha iniziato a fare enormi investimenti produttivi, mettendo in difficoltà i vari governi che di volta in volta hanno dovuto superare difficoltà legislative visto che il FV superava sempre le aspettative. Vedasi il susseguirsi dei “Conto Energia”.

 

Il risultato di questa crescita così rapida è davanti agli occhi di tutti, basti guardare la continua riduzione dei costi, quota significativa della domanda elettrica, la grid parity all’orizzonte in molti mercati.

Il mercato italiano è attualmente in fibrillazione perché è appena uscita la bozza del “V Conto Energia” che presumibilmente entrerà in vigore a fine anno. Adesso si guarda al GSE perché il nuovo “Conto Energia” entrerà in vigore non appena si supereranno i 6 miliardi di incentivi l’anno.

 

La richiesta di riduzione degli incentivi (V Conto Energia) è venuta da più parti. Ad essere preoccupati della crescita delle energie rinnovabili è il settore dei produttori termoelettrici perché temono l’erosione del mercato legata alla crescita della produzione verde. Sono notevolmente preoccupati della riduzione dei prezzi dell’elettricità, specie nelle ore centrali della giornata, a causa dell’iniezione di energia solare.

 

La preoccupazione è che, riducendosi il prezzo dell’energia, si tagliano i guadagni degli operatori convenzionali. Questo sta rendendo difficile la copertura dei costi di produzione degli stessi impianti, mettendone a rischio la possibilità di rimanere in esercizio. Dal punto di vista economico è indubbio che ci possa essere il sospetto che questi operatori si rifacciano alzando il prezzo nel tardo pomeriggio.

 

Tutto questo porta a pensare che prima o poi gli incentivi sul solare andranno a scomparire e la domanda che ci si pone è la seguente: sarà in grado di andare avanti il sistema solare FV senza incentivi.

 

Lo scopriremo con l’uscita del “V Conto Energia e il suo passaggio nella “Conferenza Stato-Regioni”.

 

Giuseppe

Solare FV super. Preoccupati produttori da fonti tradizionaliultima modifica: 2012-05-23T01:25:00+02:00da glarocca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento