Al via il Quarto Conto Energia

A pochi giorni dalle consultazioni referendarie del 12 e 13 giugno è stato firmato da ministero dell’Ambiente e ministero dello Sviluppo Economico il Quarto Conto Energia, accordo sulle strategie per l’incentivazione della produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili.

Il documento, approvato il 6 maggio 2011, stabilisce i nuovi criteri che saranno seguiti nel mettere in atto le strategie di incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti solari fotovoltaici e lo sviluppo di tecnologie innovative per la conversione fotovoltaica

Grosso impianto a terraIn linea generale, il Quarto Conto Energia si caratterizza per un taglio di circa il 30% del prcedente sistema di incentivi. Quanto stabilito dal provvedimento vale per gli impianti fotovoltaici che entreranno funzione a partire dal 31 maggio 2011 e fino al 31 dicembre 2016.

 

 

Il Quarto Conto Energia prevede:

– che vengano attribuiti premi aggiuntivi per i piccoli impianti nel rispetto di determinati requisiti, per quelli che sono ubicati in determinate aree del territorio per gli impianti in piccoli comuni, per quelli che sostituiscono coperture in eternit o contenenti amianto, per quelli che utilizzano componentistica di produzione europea.

– indennizzi per i richiedenti in caso di ritardi sull’allacciamento degli impianti alla rete nazionale che impediscono di godere degli incentivi più elevati;

– che per poter richiedere gli incentivi nel 2011 e 2012 a decorrere dal 31 agosto 2011, i grandi impianti debbano essere iscritti nel registro del Gse (che fissa una graduatoria fra i richiedenti);

– criteri di certificazione e procedurali, indicando requisiti per beneficiare delle tariffe incentivanti;

Pannelli solari a tetto– per l’accesso agli incentivi da parte dei produttori (ferme restando le disposizioni transitorie per gli anni 2011 e 2012) un regime (in vigore a partire dal 2013) caratterizzato da un décalage progressivo di riduzione delle tariffe in funzione dei costi indicativi e della potenza installata;

il premio del 10% per gli impianti con componenti europee,  o quello per la sostituzione dell’eternit.

il limite per gli impianti su tetto (oltre il quale sono considerati “grandi”, ndr) sia stato innalzato da 200 kW a 1 MW è positivo, anche se per me 1 MW è ancora limitativo.

– avere una prospettiva fino al 2016, sempre sperando che venga mantenuta.

Al via il Quarto Conto Energiaultima modifica: 2011-06-21T09:14:00+02:00da glarocca
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento